La notarizzazione dei prodotti blockchain

19 Febbraio 2021 Federico Viganò

La notarizzazione dei prodotti blockchain

Una panoramica delle best practice su come oggi la notarizzazione e la certificazione delle filiere produttive stia diventando uno dei servizi più richiesti sul mercato internazionale e perché la Svizzera ed il Canton Ticino con il proprio distretto industriale digitale sono all’avanguardia in questo campo.

Attraverso la notarizzazione si può dimostrare la validità di un contratto, di possedere una certa proprietà fisica o digitale, e che una determinata informazione esiste a partire da un determinato momento e non è stata successivamente modificata.

Uno degli use case più interessanti di certificazione notarile è la protezione della proprietà intellettuale, ossia la capacità di dimostrare di aver concepito un’opera, un processo, un’idea, una soluzione tecnologica o qualsiasi altra creazione della mente umana.

Un meccanismo più sofisticato che consente di proteggersi dall’alterazione l’omissione o l’inconsistenza delle informazioni è l’auditing, che è la convalida delle informazioni interconnesse eseguito da trusted third-parties e che generalmente si utilizzano in ambito finanziario.

I servizi di notarizzazione e auditing combinati forniscono un servizio di certificazione dei dati e garantiscono il massimo livello di affidabilità del dato e delle organizzazioni ad esso collegato.